mercoledì, Novembre 30, 2022
Valerio Di Donato

Valerio Di Donato, giornalista e scrittore. Ha lavorato a lungo al “Giornale di Brescia”, occupandosi di politica interna e estera approfondendo in particolare le vicende dell’area balcanica. Ha pubblicato due libri: “ISTRIANIeri. Storie di esilio”, uscito nel 2006 con “Liberedizioni” di Gavardo, una serie di racconti di vita vissuta concernenti la storia degli esuli giuliano-dalmati e non solo. Nel 2021 ha esordito nel romanzo storico con “Le fiamme dei Balcani”, per i tipi di “Oltre edizioni” di Sestri Levante.

Lucio Carraro

È nato a Mogliano Veneto il 3.6.1954. Ex insegnante, è stato Assessore alla Cultura, Pubblica Istruzione e Commercio del Comune di Mogliano Veneto. Scrittore, ha al suo attivo numerose pubblicazioni. Collabora con varie Associazioni culturali e sociali.

Fulvio Ervas

Fulvio è nato nell’entroterra veneziano qualche decina di anni fa. Ha gli occhi molto azzurri e li usa davvero per guardare: ama le particelle elementari, i frutti selvatici e tutti gli animali. Si laurea in Scienze Agrarie con un’inquietante tesi sulla “Salvaguardia della mucca Burlina”. Insegna scienze naturali e nelle ore libere tre campi magnetici lo contendono: i funghi da cercare, l’orto da coltivare, le storie da raccontare. Nel 1999 ha vinto il premio Calvino ex aequo con Paola Mastrocoda. Da allora ha pubblicato moltissimi libri tra i quali “Tu non tacere”, “Follia docente”, “Nonnitudine”, gli otto che hanno per protagonista l’ispettore Stucky da cui è stato tratto il film “Finché c’è prosecco c’è speranza” interpretato da Giuseppe Battiston e “Se ti abbraccio non aver paura” che ha vinto numerosi premi ed ha ispirato, nel 2019, il film di Gabriele Salvatores “Tutto il mio folle amore”.

Roberto Masiero

è nato da genitori veneti e cresciuto a Bolzano, in anni in cui era forte la tensione tra popolazioni di diversa estrazione linguistica. Risiede nel trevigiano e nel corso della sua vita ha coltivato una vera avversione per ogni forma di pregiudizio. Tra le sue principali pubblicazioni: la raccolta di racconti Una notte di niente, i romanzi Mistero animato, La strana distanza dei nostri abbracci, L’illusione che non basta e Dragan l’imperdonabile.

Doriana Pavan

Temporary Manager Professionista specializzata nel passaggio generazionale, nel change management, nella crescita del potenziale e della leadership per manager e top manager.
Business Coach certificata, ha conseguito la specializzazione in CBT, Cognitive Behavioural Therapy techniques rendendo ancora più efficaci i suoi interventi di business coaching.
Ha un’ampia e lunga esperienza di lavoro in aziende strutturate e multinazionali.
Bilingue italiano-inglese, ha maturato rilevanti esperienze nella gestione di team in progetti internazionali anche in presenza di forti aspetti di multiculturalità in Asia, Medio Oriente, Africa e Sud America. Ha avuto determinanti esperienze professionali in ambito sportivo ai massimi livelli a fianco degli allenatori di Sisley Volley, Rovigo Rugby e Valsugana Rugby e di alcuni giocatori della Benetton Basket.
Ha maturato venticinque anni di esperienza in corporate training nell’ambito comunicazione d’impresa e sviluppo. Alle attività di training aziendale ha affiancato molti interventi come docente di comunicazione d’impresa in master internazionali con collaborazioni con Università degli Studi di Padova, Università Lumsa di Roma, IED Venezia, IULM Milano-Feltre, IUSVE Venezia.

Renzo De Zottis

é nato a Treviso il 9 settembre 1954 e da qualche anno ha lasciato l’insegnamento nella scuola media. Collabora da lungo tempo con svariati mensili occupandosi prevalentemente di argomenti di carattere storico. Ha inoltre al suo attivo diversi servizi fotografici per le maggiori testate nazionali di automobilismo storico ed é stato addetto stampa in diverse manifestazioni internazionali del settore. Fa parte del direttivo dell’Unitre Mogliano Veneto e da almeno un ventennio svolge conferenze per questa associazione e per l’Alliance Française di Treviso.

Francesco Valotto

Veneziano di nascita (nel ‘61 dell’altro secolo), moglianese d’adozione (da sempre: il ‘64 dell’altro secolo!), con una laurea in Psicologia ed una carriera al limite dell’informatica, mi dedico a talmente tante cose da non riuscire ad elencarle quando me le chiedono, sempre alla ricerca di cosa farò da grande.

Elena Carraro

Dopo la laurea in Lingue e Letterature Straniere, ha approfondito altri percorsi di studio e oggi è fisioterapista in Cure Palliative, condividendo con altri operatori sanitari l’impegno per la difesa della dignità della persona fino all’ultimo istante di vita. È autrice di un libro autobiografico molto apprezzato: “L’uovo di Mary. Storia di una sopravvivenza”, Cleup 2018. Lettura e scrittura sono la sua passione, insieme alla musica.

Andrea Paglia

Cresciuto a Preganziol, si laurea in giurisprudenza a Trieste con una tesi su matrimonio e coppie di fatto in diritto romano; consegue poi un Master in Marketing e Management. Un anno in Australia come essenziale esperienza di vita. Interessi concernenti storia e geopolitica, divulgazione scientifica, arte. Attualmente lavora all’Università IUAV di Venezia, è attivista Slow Food e consigliere comunale a Preganziol.

Benito Madonia

Canto, suono, dipingo, mi piace scrivere, ma soprattutto sono motivato dall’amore. Ho bisogno di innamorarmi per smuovere una curiosità che mi porta a conoscere e sperimentare il nuovo. Soprattutto mi piace incontrare l’Umanità e scoprire il mistero che si nasconde nelle relazioni umane, non sempre spiegabili con la ragione. Ogni mezzo utile e funzionale per comprendere l’Essere umano mi affascina.

Emanuela Niero

Sono nata sotto il segno dei Pesci, mi piace guizzare.  Sono femminista, faccio parte del gruppo l’8sempre donne mogliano, sono partigiana, faccio parte del direttivo ANPI, mi piace leggere per me e per bambine bambini adulti con le lettrici di “Quante storie!”. Lo yoga mi accompagna molti anni.

Dominga Fragassi

Donna lavoratrice presso un’azienda della grande distribuzione dove coordina l’area Marketing e Comunicazione. Da anni impegnata in diverse associazioni del territorio in ambito sociale e culturale, in diversi comitati genitori e attuale Presidente dell’istituto comprensivo N. Mandela di Mogliano. Tra i tanti progetti attivati  “RispettiAMOci,” un percorso di educazione alle buone pratiche delle relazioni messo a punto al fine di contenere le forme di prevaricazione, discriminazione e bullismo fra ragazzi e ragazze degli istituti comprensivi di Mogliano.

Otello Bison
Bison Otello (alias Oreste Biron) scrive a tempo pieno dividendosi tra narrativa e divulgazione storica. Collabora al “ILDIARIOONLINE.IT” su temi ambientali e locali.
Federico Faggian

Nato a Treviso il 02-06-1981. Laureato in Lingue a Ca’ Foscari, specializzato alla SSIS Veneto. Insegnante di spagnolo in una scuola superiore di Treviso. E’ stato presidente del quartiere Ovest-Ghetto e collaboratore de L’Eco di Mogliano; è consigliere di un’importante realtà associativa locale, il CRCS Ovest-Ghetto. Impegnato da molti anni in città nel mondo dello sport, dell’associazionismo volontario e della cultura.

Maurizio Grazio

Nato a Pisa il 13 luglio 1957. Per 20 anni è stato insegnante elementare. Fino ad agosto del 2020 è stato dirigente scolastico del Liceo Berto di Mogliano.

Stefano Stringini

Docente di Lettere presso il Liceo G. Berto di Mogliano. Ha pubblicato alcuni libri di Poesie: “Emermesi” ( Pescara, Tracce, 1986), “Breviari, Taccuini e Baedekers” ( Bologna, Andomeda, 1992), “Rimario d’ Oltremura” (Chieti, Noubs, 1997) e vinto qualche Premio, l’ ultimo è  stato quello conferitogli dall’ “Istituto Italiano di Cultura di Napoli.” (2019)   Ricercatore sonoro (rumori, parole e musica) è  istruttore di Hata Yoga e tiene Workshop di scrittura creativa con i Tarocchi.

Nicola De Cilia

nato a Treviso, insegna presso il Liceo Giuseppe Berto di Mogliano Veneto. Collaboratore de «Lo Straniero», scrive attualmente su «Gli asini», riviste entrambe dirette da Goffredo Fofi. È autore di un’inchiesta su educazione e rugby, Pedagogia della palla ovale (edizioni dell’asino, 2015) e del romanzo Uno scandalo bianco (Rubbettino, 2016). Ha inoltre curato un’antologia dedicata a Giovanni Comisso, Viaggi nell’Italia perduta (edizioni dell’asino, 2017), e due libri di Nico Naldini, Alfabeto degli amici (l’ancora del mediterraneo, 2004) e Come non ci si difende dai ricordi (Cargo, 2005). Nel 2018, ha pubblicato con Ronzani Editore, a cura di Maria Gregorio, la raccolta di saggi Saturnini, malinconici, un po’ deliranti. Incontri in terra veneta. Nel 2019 è uscito, sempre per Ronzani, Geografie di Comisso. Cronaca di un viaggio letterario, a cura di Maria Gregorio.

Manuela Bortoletto

Sono Manuela Bortoletto, ho 22 anni e studio Scienze dell’educazione e della formazione presso l’Università degli Studi di Padova. Ho a cuore il mondo e il suo Bene.

Daniele Ceschin

Nato a Pieve di Soligo il 20.12.1971. Storico con un dottorato di Storia sociale europea dal medioevo all’età contemporanea. Docente a contratto di Storia contemporanea dal 2007 al 2011 all’università di Ca’ Foscari di Venezia. Autore di pubblicazioni a carattere storico (Elenco delle pubblicazioni)  E’ stato Vicesindaco a Mogliano Veneto dal 2017 al 2019.  

Barbara Montalbò

Educatrice e operatrice sociale: dopo un’intensa esperienza di volontariato internazionale, ho lavorato in un progetto di accompagnamento per persone senza fissa dimora, collaborando poi con il comune di Venezia nel progetto Con-tatto, proponendo agli studenti delle superiori percorsi di approfondimento legati alla cittadinanza attiva e al volontariato, ho poi coordinato un progetto di accoglienza per richiedenti protezione internazionale e una casa alloggio per persone con hiv/aids. Da sempre impegnata in molte attività di volontariato e in iniziative culturali e sociali, quali ad esempio le letture ad alta voce nelle scuole o biblioteche, dovute anche all’amore per la letteratura e per i libri.

Luigi Colusso

Medico, psicoterapeuta, è stato direttore del dipartimento dipendenze per l’ULSS di Treviso, ha portato a Treviso i CAT, gruppi per le famiglie con problemi legati all’alcol. E’ stato presidente regionale e vicepresidente nazionale della loro associazione. Nel 1999 responsabile per l’Advar del servizio per l’elaborazione del lutto fino al 2020, promuovendone il coordinamento nazionale. Ha collaborato con la LILT Treviso al progetto Stella Polare per le donne operate al seno. Nel 2015 è stato tra i promotori del Tavolo provinciale per la prevenzione dei gesti suicidari. Formatore per varie istituzioni tra cui il Centro studi Erickson, ha collaborato con l’università Cattolica di Milano e Brescia, recentemente anche di una docenza per il master di psiconcologia della Cattolica di Roma, sede di Treviso. Le due opere principali più recenti edite da Erickson sono “Il colloquio con le persone in lutto” del 2012, e a fine 2020 “Di fronte all’inatteso. Per una cultura del cordoglio anticipatorio”.