venerdì, 1 Dicembre 2023

Fulvio Ervas

Fulvio è nato nell’entroterra veneziano qualche decina di anni fa. Ha gli occhi molto azzurri e li usa davvero per guardare: ama le particelle elementari, i frutti selvatici e tutti gli animali. Si laurea in Scienze Agrarie con un’inquietante tesi sulla “Salvaguardia della mucca Burlina”. Insegna scienze naturali e nelle ore libere tre campi magnetici lo contendono: i funghi da cercare, l’orto da coltivare, le storie da raccontare. Nel 1999 ha vinto il premio Calvino ex aequo con Paola Mastrocoda. Da allora ha pubblicato moltissimi libri tra i quali “Tu non tacere”, “Follia docente”, “Nonnitudine”, gli otto che hanno per protagonista l’ispettore Stucky da cui è stato tratto il film “Finché c’è prosecco c’è speranza” interpretato da Giuseppe Battiston e “Se ti abbraccio non aver paura” che ha vinto numerosi premi ed ha ispirato, nel 2019, il film di Gabriele Salvatores “Tutto il mio folle amore”.
Advertismentspot_img

Gli articoli

Scusateci!

Così perdiamo. A Greta Thumberg, ai ragazzi dei “Friday For Future”, agli scienziati che, in numero crescente, da 40 anni avvisano sui rischi dei cambiamenti climatici: scusateci. Questo dovranno dire, e scrivere, le classi...

Tra l’io e il noi

Sono passati 100 anni dalla nascita di Lorenzo Carlo Domenico Milani e non esiste più il mondo, sociale e culturale, che aveva posto domande a un prete (intellettuale di origine borghese ma...

Perché?

Un extraterrestre che stesse studiando se comprare casa in Italia e, nel caso, dove, si troverebbe in difficoltà: 500 alluvioni in 12 anni nel nostro paese. Per comprendere meglio la situazione, e fare...

La Scienza è una pioggia

Quando posso, ed è sempre troppo poco data l’importanza dei temi trattati, assisto alle conferenze di natura scientifica promossi dal Circolo Galilei a Mogliano. Devo dire che tutta la mia vita professionale di...

Lo stile delle istituzioni

Ascolta l'articolo Hanno prodotto una larga reazione le parole del ministro Piantedosi di fronte al tragico naufragio sulle coste calabresi. La magistratura farà i suoi accertamenti  per capire la dinamica e le responsabilità ....

Cosa stiamo guardando?

Ascolta l'articolo Non so se, ogni tanto, proviamo a dare uno sguardo al mondo per provare a capire cosa stia accadendo e, soprattutto, quali giorni ci attendano in un futuro visibile. Uno sguardo ampio...

Elogio del “buon anno”

Ascolta l'articolo Nelle ore prima di mezzanotte del 31 dicembre e subito dopo, centinaia di milioni di esseri umani si sono augurati un “buon anno”. Lo facciamo da anni, perché è un rito profondo...

GLI ABBANDONATI

Domenica 4 dicembre, nella trasmissione “Che tempo che fa”, Michele Serra ha dedicato uno dei suoi monologhi ai capannoni, con evidente riferimento al Veneto. Con ironia e arte ha ricordato ai telespettatori che...

L’arte di superare gli inciampi

Il 26 settembre, alle ore 20.30, presso l’Auditorium del Centro Sociale di Mogliano, si terrà l’incontro “Chiacchierata sulla disabilità” promosso dall’associazione Fattibillimo e con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale. È sempre difficile dare una...

Per un uso intelligente della banana

La banana è una bacca, non un frutto, immigrata da paesi stranieri. E frigo-conservata durante il tragitto a 13 gradi. Quindi di modeste qualità organolettiche, non fosse per la vitamina B6 e per...

Fulvio Ervas

Fulvio è nato nell’entroterra veneziano qualche decina di anni fa. Ha gli occhi molto azzurri e li usa davvero per guardare: ama le particelle elementari, i frutti selvatici e tutti gli animali. Si laurea in Scienze Agrarie con un’inquietante tesi sulla “Salvaguardia della mucca Burlina”. Insegna scienze naturali e nelle ore libere tre campi magnetici lo contendono: i funghi da cercare, l’orto da coltivare, le storie da raccontare. Nel 1999 ha vinto il premio Calvino ex aequo con Paola Mastrocoda. Da allora ha pubblicato moltissimi libri tra i quali “Tu non tacere”, “Follia docente”, “Nonnitudine”, gli otto che hanno per protagonista l’ispettore Stucky da cui è stato tratto il film “Finché c’è prosecco c’è speranza” interpretato da Giuseppe Battiston e “Se ti abbraccio non aver paura” che ha vinto numerosi premi ed ha ispirato, nel 2019, il film di Gabriele Salvatores “Tutto il mio folle amore”.