mercoledì, 17 Aprile 2024

Michele Zanetti

Michele Zanetti vive vicino alle sponde del Piave e di acque, terre, esseri viventi si è sempre occupato. Prima come "agente di polizia provinciale" e adesso come naturalista a tutto tondo. È stato il cofondatore di un attivo centro didattico "il Pendolino" , ed è l'autore di una cospicua serie di libri su temi ambientali di cui è anche capace illustratore. ha intrapreso anche la via narrativa in alcune pubblicazioni recenti.

Gli articoli

L’ECOSISTEMA DELLA SIEPE

Forse i più anziani ricordano le “siepi di confine” della campagna dell’infanzia. Si trattava di autentici boschi lineari, che dei querceti di pianura, distrutti definitivamente tra Ottocento e Novecento, conservavano la struttura...

IL DISASTRO DELL’ITTIOFAUNA

Ascolta l'articolo: Viviamo in un territorio che gronda acque in ogni suo angolo. Un territorio che, come disse un giorno un oscuro naturalista generalista – lo stesso che sta scrivendo – è il...

LA PANTEGANA

Ascolta l'articolo: Avremmo dovuto titolare questo breve pezzo “L’invincibile” e forse tutti avrebbero comunque capito che si trattava di lei, della Pantegana. Del grosso ratto che si pensava giungesse dal Ponto, da cui...

LE PANDEMIE VEGETALI

Ascolta l'articolo: Il Covid è passato o, meglio, è dimenticato, esorcizzato, sepolto. Proprio così: sepolto, come le migliaia di morti che ha causato e di cui neppure ci si ricorda. Anzi, sembra si...

I rapaci diurni

Quando si parla di rapaci diurni ad un cittadino dotato di cultura medio-elevata, come suppongo sia il nostro lettore, questi pensa subito ai banchieri, ai petrolieri e ai miliardari (in euro) che...

Alberi per i grandi parchi urbani

Se dalla finestra della nostra abitazione volgiamo lo sguardo a centottanta gradi, sull’incombente orizzonte urbano, difficilmente potremo osservare alberi di specie autoctona. Homo sapiens, purtroppo, è fatto così: gli piace l’esotico e l’esclusivo,...

L’importanza della fitodiversità

Cominciamo con lo spiegare cosa significhi il termine Fitodiversità. Per chi scrive, perito industriale meccanico degli anni Sessanta del secolo scorso, la cui confidenza con il Greco è pari a quella con...

ELOGIO DEI PREDATORI

L’uomo è un grande predatore; o meglio, è un predatore opportunista e onnivoro. Nel senso che, fin dagli inizi della nostra conquista della savana, gli umani preferivano rubare le prede ai leoni,...

LA BIODIVERSITA’ URBANA E I GIARDINI

In più occasioni è stato messo l’accento sull’importanza della Biodiversità in relazione alla qualità della vita degli umani (sempre noi, solo noi). Svegliarsi la mattina al canto del Merlo, piuttosto che al...

GLI ANFIBI DELLA CAMPAGNA

Chi, tra i settantenni lettori di questa rivista non è mai “andato a rane” durante l’infanzia? Pochi, vedo, comunque sempre tanti se raffrontati ai ragazzini di oggi che le rane le hanno viste...

Michele Zanetti

Michele Zanetti vive vicino alle sponde del Piave e di acque, terre, esseri viventi si è sempre occupato. Prima come "agente di polizia provinciale" e adesso come naturalista a tutto tondo. È stato il cofondatore di un attivo centro didattico "il Pendolino" , ed è l'autore di una cospicua serie di libri su temi ambientali di cui è anche capace illustratore. ha intrapreso anche la via narrativa in alcune pubblicazioni recenti.