mercoledì, Novembre 30, 2022

Gianni Milanese

Sono nato a Mogliano Veneto nel 1946. Dopo una lunga carriera militare mi sono dedicato alla libera professione come Consulente di Direzione ed Organizzazione, attività che ancora oggi svolgo con grande passione nell’ambito dello Studio Milanese®. Scrivere rappresenta per me un hobby come il Nordic Walking, la Barca a vela, la musica Jazz e l’impegno nel Volontariato. Ho scritto alcuni racconti lunghi e numerose poesie. Ma, fondamentalmente, quando mi metto alla tastiera lo faccio per me stesso e per chi sa ancora accendere la miccia dei sentimenti cioè per coloro che soffrono o gioiscono e che, come me, nello scrivere vivono una seconda vita. In tale ottica la mia scrittura non può essere giudicata come scontata, perché l’esistenza non lo è mai. Secondo me un racconto per toccare le corde deve essere dolceamaro come appunto lo è la vita. Dal 2021 collaboro con il mensile di attualità, cultura e società L’ECO di Mogliano e con altri periodici [Trevisani nel Mondo, D&V…]. Vivo e lavoro a Villorba, ridente cittadina a nord di Treviso, nel comprensorio del Parco naturalistico del fiume Storga.
Advertismentspot_img

Gli articoli

Il ”velo” tra passato e presente

«Carissimi Silvia e Nicolò, provate a chiudere gli occhi e anche per il futuro proporvi il desiderio di sognare. Se piano piano e con impegno immaginerete la vostra vita a colori, tutto vi apparirà più...

Intervista impossibile a Pàris Bordon

A metà settembre 2022 si è inaugurata a Treviso la mostra dedicata a Pàris Bordon, le cui opere rimarranno esposte al Museo di Santa Caterina fino al 15 gennaio 2023. Che prestigio...

I giornalisti alle prese con il nuovo algoritmo di google

Navigando in Internet come ormai fanno tutti coloro che scrivono per professione o per diletto mi sono imbattuto in una notizia che ritengo interessante ed utile. Si tratta dell’entrata in uso di...

La musica JAZZ ricordando MIO PADRE E “BILLIE HOLIDAY”

Nel periodo estivo a Treviso ed in Provincia si tengono numerosi concerti ed esibizioni jazzistiche a cui partecipo con grande coinvolgimento. Debbo essere riconoscente a mio padre di avermi iniziato a questa...

Appello di padre Alex Zanotelli ai giornalisti italiani

«Rompiamo il silenzio sull’Africa. Non vi chiedo atti eroici, ma solo di tentare di far passare ogni giorno qualche notizia per aiutare il popolo italiano a capire i drammi che tanti popoli...

Quarant’anni di “AZZURRA” nei miei ricordi

Sono un grande appassionato della vela. Ho frequentato la scuola di Caprera e quella di Cortellazzo nei primi anni ’70 ed ho conseguito la patente nautica velica nel 1974 a Venezia dopo...

IL NORDIC WALKING SMILE PER LA SALUTE

Nella mia vita ho praticato molti sport alcuni anche a livello agonistico: il calcio, il tennis, il nuoto, la scherma, lo sci, la vela, l’equitazione e la maratona. In casa con-servo ancora...

LA VAL PUSTERIA TRA PASSATO E PRESENTE

Mio padre Vittorino durante il periodo della leva militare obbligatoria fu destinato, con il suo Reggimento di artiglieria d’arresto, a presidiare il confine con l’Austria. La Circolare ministeriale n.200 del 6...

Riflessioni alla soglia della Terza età

GRADINI Come ogni fior languisce e giovinezza cede a vecchiaia, anche la vita in tutti i suoi gradi fiorisce insieme ad ogni senno e virtù, e non può durare eterna. Quando la vita chiama, il cuore sia pronto a...

La vita è bella se vissuta intensamente

La Festa della Repubblica che oggi ricorre, nella mia memoria lontana si ricollega con la circostanza che mi ha portato a conoscere e poi frequentare Luigi Forti, ingegnere e politico moglianese. Il 2...

Gianni Milanese

Sono nato a Mogliano Veneto nel 1946. Dopo una lunga carriera militare mi sono dedicato alla libera professione come Consulente di Direzione ed Organizzazione, attività che ancora oggi svolgo con grande passione nell’ambito dello Studio Milanese®. Scrivere rappresenta per me un hobby come il Nordic Walking, la Barca a vela, la musica Jazz e l’impegno nel Volontariato. Ho scritto alcuni racconti lunghi e numerose poesie. Ma, fondamentalmente, quando mi metto alla tastiera lo faccio per me stesso e per chi sa ancora accendere la miccia dei sentimenti cioè per coloro che soffrono o gioiscono e che, come me, nello scrivere vivono una seconda vita. In tale ottica la mia scrittura non può essere giudicata come scontata, perché l’esistenza non lo è mai. Secondo me un racconto per toccare le corde deve essere dolceamaro come appunto lo è la vita. Dal 2021 collaboro con il mensile di attualità, cultura e società L’ECO di Mogliano e con altri periodici [Trevisani nel Mondo, D&V…]. Vivo e lavoro a Villorba, ridente cittadina a nord di Treviso, nel comprensorio del Parco naturalistico del fiume Storga.