martedì, 16 Luglio 2024

Andrea M. Basana

Di natali veneziani, si è sempre interessato all'arte, non solo lagunare. Il suo campo di ricerca sono le arti applicate, cosa che lo ha portato a tenere svariate conferenze in importanti realtà museali, tra cui le più degne di nota sono quelle del museo di palazzo Zuckermann a Padova e del museo di palazzo Fulcis a Belluno. Ha collaborato con varie riviste tra cui Ateneo Veneto, l'archivio di Belluno, Feltre e Cadore e l'Oadi di Palermo. Negli ultimi anni si è dedicato alla scoperta dell'arte e della cultura della Basilicata, pubblicando per testate locali e scrivendo in collaborazione con il prof. Santoliquido "Forenza Sacra", pubblicazione patrocinata dal Vescovo di Melfi, Rapolla e Venosa.

Gli articoli

La vocazione termale di Venezia nell’800

Ascolta l'articolo: Come ben sappiamo, dopo il burrascoso periodo napoleonico che vide Venezia quale merce di scambio, la vita sociale, culturale ed economica della capitale lagunare languiva. Sembrava ormai che la città fosse...

Il Napoleone Mocenigo

Ascolta l'articolo: Palazzo Mocenigo della Casa Nova è un insieme di palazzi di varie epoche uniti a formare un grande complesso residenziale che si affaccia sul Canal Grande, il suo ingresso via terra...

Uno sfortunato artista: Dante Sinibaldi

Ascolta l'articolo: “È morto l'ultimo barbone di Venezia”: così in quella fredda mattina del novembre del '93 veniva annunciata sui giornali la morte di Dante Sinibaldi. Ma chi era quest'uomo? Fu una scintilla che si...

Il Ventaglio tra ‘800 e ‘900

La storia del ventaglio risulta antica quanto quella della civiltà umana. Le popolazioni della Mezza Luna Fertile e dell'Egitto usavano grandi flabelli di vaporose piume di struzzo o più semplici ventole quadrangolari,...

Il console Smith, collezionista e mecenate tra Venezia e Mogliano Veneto

Joseph Smith vede i suoi natali nella Londra del 1674 da dove raggiunge Venezia negli ultimi anni del ’600: qui lavora come banchiere presso i fratelli Williams, con i quali aveva legami...

La nutria tra falsità e sorprese

La nutria (nome scientifico: Myocastor coypus) è un grosso roditore originario dell’America latina, che abbiamo imparato a conoscere solo negli ultimi anni, ma che invero vive in Italia da quasi un secolo. Esso...

L’ultimo intagliatore di Venezia

L’arte del legno, che ha reso famosa Venezia nei secoli e che già fiera alzava il capo quando ancora la produzione vitrea muoveva i primi passi per la realizzazioni di semplici oggetti...

I Fratelli Testolini nascita e morte della più importante attività veneziana dell’800

La nostra storia inizia nel 1847, quando i figli di una numerosa famiglia, i Testolini, trasferitesi da Paderno nel Bellunese a Venezia, decisero di fondare una propria attività, chiamandola con un nome...

Andrea M. Basana

Di natali veneziani, si è sempre interessato all'arte, non solo lagunare. Il suo campo di ricerca sono le arti applicate, cosa che lo ha portato a tenere svariate conferenze in importanti realtà museali, tra cui le più degne di nota sono quelle del museo di palazzo Zuckermann a Padova e del museo di palazzo Fulcis a Belluno. Ha collaborato con varie riviste tra cui Ateneo Veneto, l'archivio di Belluno, Feltre e Cadore e l'Oadi di Palermo. Negli ultimi anni si è dedicato alla scoperta dell'arte e della cultura della Basilicata, pubblicando per testate locali e scrivendo in collaborazione con il prof. Santoliquido "Forenza Sacra", pubblicazione patrocinata dal Vescovo di Melfi, Rapolla e Venosa.