venerdì, Maggio 20, 2022

Nicola De Cilia

nato a Treviso, insegna presso il Liceo Giuseppe Berto di Mogliano Veneto. Collaboratore de «Lo Straniero», scrive attualmente su «Gli asini», riviste entrambe dirette da Goffredo Fofi. È autore di un’inchiesta su educazione e rugby, Pedagogia della palla ovale (edizioni dell’asino, 2015) e del romanzo Uno scandalo bianco (Rubbettino, 2016). Ha inoltre curato un’antologia dedicata a Giovanni Comisso, Viaggi nell’Italia perduta (edizioni dell’asino, 2017), e due libri di Nico Naldini, Alfabeto degli amici (l’ancora del mediterraneo, 2004) e Come non ci si difende dai ricordi (Cargo, 2005). Nel 2018, ha pubblicato con Ronzani Editore, a cura di Maria Gregorio, la raccolta di saggi Saturnini, malinconici, un po’ deliranti. Incontri in terra veneta. Nel 2019 è uscito, sempre per Ronzani, Geografie di Comisso. Cronaca di un viaggio letterario, a cura di Maria Gregorio.
Advertismentspot_img

Gli articoli

Pasolini e la televisione: divagazioni semi ironiche nel tempo dei mutanti.

In un articolo sul «Corriere della Sera» del 18 ottobre 1975, all’indomani dell’efferato “delitto del Circeo”, Pier Paolo Pasolini scriveva: «Bisogna essere progressisti in un altro modo; inventare una nuova maniera di...

Poesia, mito, storia in Pier Paolo Pasolini

Con questo pezzo di Nicola De Cilia il Diarioonline vuole proporre una serie di istantanee per ricordare Pier Paolo Pasolini, in occasione del centenario della nascita,in cui si analizzeran-no le varie sfaccettature della sua produzione

Vitaliano Trevisan

Autore del celebre “I quindicimila passi”, aveva compiuto da poco 61 anni.

Cinque titoli per l’estate

Leggere d’estate, viaggiare tra i libri, viaggiare con i libri: ecco cinque autori che non compariranno in cima alle classifiche, ma fidatevi, sono dei fuori classe, non c’è classifica che potrebbe contenerli.

Finitudine: una scommessa

Inizia quest’oggi la collaborazione di Nicola De Cilia al IL DIARIOonline, insegnante del Liceo Berto di Mogliano, apprezzato scrittore e critico letterario particolarmente impegnato a ripercorrere i sentieri di vita del grande scrittore trevigiano Comisso.

Nicola De Cilia

nato a Treviso, insegna presso il Liceo Giuseppe Berto di Mogliano Veneto. Collaboratore de «Lo Straniero», scrive attualmente su «Gli asini», riviste entrambe dirette da Goffredo Fofi. È autore di un’inchiesta su educazione e rugby, Pedagogia della palla ovale (edizioni dell’asino, 2015) e del romanzo Uno scandalo bianco (Rubbettino, 2016). Ha inoltre curato un’antologia dedicata a Giovanni Comisso, Viaggi nell’Italia perduta (edizioni dell’asino, 2017), e due libri di Nico Naldini, Alfabeto degli amici (l’ancora del mediterraneo, 2004) e Come non ci si difende dai ricordi (Cargo, 2005). Nel 2018, ha pubblicato con Ronzani Editore, a cura di Maria Gregorio, la raccolta di saggi Saturnini, malinconici, un po’ deliranti. Incontri in terra veneta. Nel 2019 è uscito, sempre per Ronzani, Geografie di Comisso. Cronaca di un viaggio letterario, a cura di Maria Gregorio.