domenica, 29 Gennaio 2023

Sample Post Title!

Morbi libero lectus, laoreet elementum viverra vitae, sodales sit amet nisi. Vivamus dolor ipsum, ultrices in accumsan nec, viverra in nulla.

Donec ligula sem, dignissim quis purus a, ultricies lacinia lectus. Aenean scelerisque, justo ac varius viverra, nisl arcu accumsan elit, quis laoreet metus ipsum vitae sem. Phasellus luctus imperdiet.

Donec tortor ipsum

Pharetra ac malesuada in, sagittis ac nibh. Praesent mattis ullamcorper metus, imperdiet convallis eros bibendum nec. Praesent justo quam, sodales eu dui vel, iaculis feugiat nunc.

Pellentesque faucibus orci at lorem viverra, id venenatis justo pretium. Nullam congue, arcu a molestie bibendum, sem orci lacinia dolor, ut congue dolor justo a odio.

Duis odio neque, congue ut iaculis nec, pretium vitae libero. Cras eros ipsum, eleifend rhoncus quam at, euismod sollicitudin erat.

Fusce imperdiet, neque ut sodales dignissim, nulla dui. Nam vel tortor orci.

- A word from our sponsors -

spot_img

Most Popular

2 COMMENTS

  • LEAVE A REPLY

    Please enter your comment!
    Please enter your name here

    Previous article
    Next article

    More from Author

    Ebrei invisibili. Le storie degli internati in provincia di Treviso

    30 novembre 1941. Alla stazione di Treviso arrivano da Spalato, via...

    Un’altra giornata particolare.

    Siamo dalle parti di Ettore Scola, là c’erano Marcello Mastroianni, antifascista...

    Un progetto delittuoso fra passato e presente

    Che legame può esservi fra le guerre jugoslave degli anni Novanta...

    Il giorno della memoria. Il ricordo di Ester Frezza Bizzarro Jacchia

    La Shoah e il suo orrore derivano diretti dalle leggi razziali...

    - A word from our sponsors -

    spot_img

    Ebrei invisibili. Le storie degli internati in provincia di Treviso

    30 novembre 1941. Alla stazione di Treviso arrivano da Spalato, via Fiume, 233 ebrei che nei giorni successivi vengono destinati a vari comuni della provincia. Si tratta del terzo convoglio partito dalla città dalmata, un gruppo piuttosto consistente che va ad unirsi a quelli giunti nelle settimane...

    Un’altra giornata particolare.

    Siamo dalle parti di Ettore Scola, là c’erano Marcello Mastroianni, antifascista disilluso e Sophia Loren popolana oppressa. Nel film arriva a Roma un personaggio importante, a Mogliano ne arrivano due. E tutti e due sembrano risvegliare da un sonno sconfitto una Mogliano sprofondata quasi mimetizzata nell’inverno delle...

    Un progetto delittuoso fra passato e presente

    Che legame può esservi fra le guerre jugoslave degli anni Novanta e le foibe istriane e triestine del 1943-45? Al di là della lontananza temporale e della (parziale) diversità dei protagonisti, le connessioni sono più forti di quanto non si pensi. Intrecciando vicende individuali e collettive, storie...

    Il giorno della memoria. Il ricordo di Ester Frezza Bizzarro Jacchia

    La Shoah e il suo orrore derivano diretti dalle leggi razziali che nel 1938 la dittatura fascista promulgò. Un poco invidiabile primato di cui purtroppo ci dovremo sempre vergognare. Ed ecco la nostra storia. Il ricordo di una nostra concittadina moglianese che ha direttamente vissuto questa parentesi storica...

    Alessandro Ottolenghi. Da Treviso ad Auschwitz

    “La campagna razziale - ha scritto Marta Minerbi nel suo romanzo autobiografico La colpa di essere nati - ci aveva divelto dalla nostra casa di Treviso”. Usa proprio questo termine: “divelto”. Il senso di questa parola sta nella percezione di essere di fronte a un mondo capovolto,...

    L’allontanamento degli ebrei dalla scuola italiana

    La volontà di Mussolini di «tirare diritto» sulla questione della razza, raggiunse la sua piena attuazione con i primi provvedimenti antiebraici. Il loro impatto fu traumatizzante, in quanto colpivano la parte più debole della società ed individuavano nella scuola un settore a suo modo strategico ai fini...

    Mussolini, Almirante e “La difesa della razza”

    Alle leggi razziali del 1938 il fascismo non arrivò per caso o solamente per adeguare la propria politica a quella dell’alleato tedesco come emerge dall’assunto di una certa storiografia revisionista. In concomitanza con la proclamazione dell’Impero, nel 1936, il regime fascista pose mano anche alla cosiddetta «questione...

    LUNGO IL FIUME E TRA GLI ALBERI

    Da sempre i fiumi sono stati luoghi privilegiati allo sviluppo delle civiltà umane e fin dai tempi più antichi, nei territori attraversati dai corsi d’acqua grandi o piccoli che fossero, si sono sviluppate complesse stratificazioni fatte di opere idrauliche, di sovrastrutture viarie ma anche di insediamenti rurali...

    L’Iran  nelle scuole

    Nel 1993, uno studioso americano, Francis Fukuyama  scrisse un saggio di geopolitica dal titolo “La fine della storia”. Il crollo dell’Urss e la dissoluzione del patto di Varsavia parevano far prevedere un futuro in cui le dinamiche dei rapporti tra nazioni, la storia come l’avevamo conosciuta nel corso...

    Intervista a Romeo Girardi.

    Allora Romeo  arrivi a Mogliano in che anno ?Arrivo a Mogliano nel ‘65, anno in cui mi sono sposato con Elvira  che faceva il mio stesso lavoro, insegnante di educazione fisica, cosa questa molto importante perché mi ha molto aiutato a realizzare la mia idea:  togliere i...

    L’ “Eterno”, il nuovo libro di Simona Moraci

    Simona Moraci scrittrice, giornalista e insegnante messinese dopo il successo di “Duecento giorni di tempesta”, in novembre è tornata in tutte le librerie con un nuovo romanzo dal titolo “L’Eterno”. Ci sono libri che rimangono sulla superficie e scorrono rapidi senza lasciare traccia; altri invece che riescono...

    Caterina e Nadia, vittime innocenti della mafia

    Quando Nadia venne uccisa nell'attentato di via dei Georgofili a Firenze, il 27 maggio 1993, aveva 9 anni. Morì assieme ai genitori Fabrizio Nencioni e Angela Fiume, alla sorellina Caterina che aveva appena 50 giorni e allo studente Dario Capolicchio. Tre giorni prima Nadia aveva scritto una...