Secondo appuntamento promosso da “quarantaduelinee circolazione culturale aps” che dopo la scrittrice Valeria Palumbo ospita Simon Levis Sullam autore di I fantasmi del fascismo. Le metamorfosi degli intellettuali italiani nel dopoguerra, Feltrinelli, 2021

Nel volume si raccontano le vicende politiche e personali di quattro importanti intellettuali: lo storico Federico Chabod, il giurista Piero Calamandrei, il critico letterario Luigi Russo e il romanziere Alberto Moravia. Questi quattro noti antifascisti nel dopoguerra, spesso durante il fascismo avevano mantenuto un atteggiamento di cautela e inazione politica, cedendo talora alla collaborazione con il regime, le sue istituzioni culturali, scientifiche e di governo, o affermandosi nel mondo letterario fascista. Dopo la caduta del regime ciascuno di loro ridefinì il proprio percorso durante il Ventennio, rappresentandolo, almeno in pubblico, come coerentemente antifascista.

Nel dopoguerra tutte e quattro le figure iniziarono a fare i conti con il proprio passato. La prevalente – se non esclusiva – autoassoluzione e la costruzione di memorie sostitutive hanno contribuito a scagionare la società italiana rispetto alle sue complessive responsabilità e ai suoi atteggiamenti conformistici nel fascismo.

Simon Levis Sullam è professore associato in storia contemporanea. Si occupa di storia d’Italia tra Ottocento e Novecento con particolare attenzione per la politica e la cultura degli intellettuali, di storia degli ebrei, dell’antisemitismo e dell’Olocausto. Le sue principali pubblicazioni sono: Una comunità immaginata. Gli ebrei a Venezia, 1900-1938, L’archivio antiebraico. Il linguaggio dell’antisemitismo modernoL’apostolo a brandelli. L’eredità di Mazzini tra Risorgimento e fascismoI carnefici italiani. Scene dal genocidio degli ebrei (1943-1945).
A dialogare con lui sarà Alessandro Cinquegrani professore di Letteratura comparata all’Università Ca’ Foscari di Venezia. È autore di diversi volumi di critica letteraria e ha esordito nella narrativa nel 2012 con il romanzo Cacciatori di frodo, finalista al Premio Calvino e candidato al Premio Strega, da cui è stato tratto lo spettacolo teatrale omonimo (regia di Giuseppe Emiliani).
Dal 12 ottobre è in libreria il suo ultimo romanzo Pensa il risveglio, Terrarossa Edizioni, 2021.

L’appuntamento è mercoledì 27 ottobre 2021 alle ore 20,45 presso la sala del Centro Sociale di Mogliano Veneto (prenotazione: posta42linee@gmail.com) alla quale per accedere occorre la certificazione verde.