27 October, 2021
Home / Settimana Particolare  / Una settimana particolare 3

Una settimana particolare 3

Terzo appuntamento con le nostre cronache paesane.

Terzo appuntamento con le nostre cronache paesane. Comincia la primavera e lo capiamo da ben cinque articoli dedicati al verde, alla manutenzione e alla difesa del patrimonio vegetale. Ma è primavera anche perché Mogliano è protagonista di una storia romantica di altri tempi. Due adolescenti, 15 e 14 anni, attuano una autentica fuga d’amore e in treno, dalla nostra stazione, raggiungono il Friuli dove trascorrono un paio di giorni, fuggiaschi e, si spera per loro, felici. Meno felici di sicuro lo erano i genitori, disperati e senza notizie. Niente paura, vengono trovati nella bellissima (???) Tavagnacco e riportati a casa. Un dubbio: avranno evitato la multa per lo sconfinamento regionale?
Dicevamo però che quasi tutta la settimana è dedicata al “verde”. Sia il Gazzettino che La Tribuna danno spazio ad un boschetto didattico che verrà piantumato vicino alla scuola di Campocroce e due articoli trattano anche di una iniziativa sulle rotonde. Con il bando “Adotta una rotonda” le associazioni potranno abbellire e curare ben dodici spazi verdi a Mogliano. In cambio di cosa? Di pubblicità.
Altro tema affrontato, stavolta solo dal Gazzettino, è l’abbattimento dell’ex sede della Soms sul Terraglio. Una petizione vorrebbe che il nuovo spazio si trasformasse in un parco e non nel prospettato info point turistico come ha progettato invece la giunta. Saranno scintille.
La triste realtà, a volte Mogliano sembra un’isola felice, rientra però dalla serratura. A commento del via libera alla costruzione di nuovi loculi in cimitero il sindaco, cisposo da una foto, ci ricorda che “la situazione si è aggravata, quest’anno si è registrato il 28% di decessi in più…“
Tiriamoci su il morale almeno con la diminuzione degli articoli di “nera”. Solo un furto di biciclette, però preziose, a Zerman e una bella multa ad un motociclista che sfrecciava in tangenziale ovest alla velocità di 153 km/h. È la primavera…