27 October, 2021
Home / Marca Trevigiana  / Riqualificazione o cementificazione?

Riqualificazione o cementificazione?

Una interessante inchiesta del giornale La Tribuna di Treviso

La domanda sorge spontanea e se la pone anche il giornale La Tribuna di Treviso attraverso una interessante inchiesta sul tema che fornisce dati molto interessanti che vorrei qui riportare brevemente: tra il 2018 e il 2019 in Provincia di Treviso si sono costruite 2500 nuove abitazioni che, a fronte dell’aumento di popolazione nello stesso periodo (900 unità), rappresentano un numero sproporzionato e di gran lunga superiore alle nuove esigenze abitative (circa un 15% dei nuovi immobili). Nonostante questo, si continua a costruire molto di più di quanto sarebbe sufficiente. La provincia di Treviso è in testa alle classifiche. Dopo il vero tracollo immobiliare del 2007/2008 con la chiusura di molte imprese e cantieri sono stati introdotti una serie di incentivi per rianimare il mercato immobiliare, nel 2015 ( è l’ANCE che ne parla esplicitamente ) avviene  la svolta decisiva con il cosiddetto “PIANO CASA” che in Veneto trova particolare gradimento e applicazione tanto che dal 2014 al 2017 risultano 16359 provvedimenti di autorizzazioni per ampliamento edilizio e nel solo 2014 ben 6339. L’ANCE definisce questi incentivi e il piano casa “molto interessanti” perché si può costruire di più e più velocemente. L’inchiesta de La Tribuna diffonde questi dati che fanno ben comprendere perché nella nostra Provincia siamo arrivati alla situazione attuale: il Piano Casa offre la possibilità di ampliare edifici esistenti entro un limite del 15% del volume (o della superficie) che può essere aumentato del 25% se sono previsti “elementi di riqualificazione”, non oltre un 40% complessivo ma, qualora la classe energetica dell’edificio sia del tipo A4, può essere aumentato di un ulteriore 10% e fino ad un massimo del 60% se vengono utilizzati i “crediti edilizi di rinaturalizzazione” ovvero quei volumi edificabili che non si sono potuti realizzare in una zona (già ad alta densità edilizia)  ma che possono essere recuperati liberamente in un’altra, in base alla scelta dei Comuni. Questa normativa, dunque, molto interessante per l’Associazione Nazionale Costruttori Edili, è alla base della rivoluzione in atto nelle nostre città e causa di quei cambiamenti che alcuni definiscono di riqualificazione e altri invece di cementificazione.

Per vedere la video-inchiesta della Tribuna di Treviso a cura di Federico De Wolanski questo è il Link: video.tribunatreviso.gelocal.it/dossier/il-piano-casa-a-treviso